Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘social network’ Category

iReport

La CNN mette a disposizione questo sito internet: iReport. Per ora in fase beta, ma permette agli utenti di sentirsi un po giornalisti, scrivendo articoli, pubblicando foto o video-servizi. Le notizie dal cittadino, articoli commentabili per creare discussioni, una bella grafica, notizie suddivise per categorie e tag. Ogni “giornalista” ha il proprio profilo, puoi decidere di seguire un utente che ti piace particolarmente e così diventare suo amico, come in tutti i rispettabili social network.

Annunci

Read Full Post »

Veoh

Curiosando sempre in questo web 2.0 oggi ho trovato un sito già famigliare per i suoi contenuti a YouTube, ma con qualcosa in più. Non certo la popolarità, ma la qualità. Ho anche notato che la durata di certi video supera l’ora e mezza, quindi presumo che non ci sia limite all’upload, e direi che questo gioca a suo favore. La grafica delle pagine è molto chiara e carina, e tutti i video sono ben suddivisi per categorie. Sarà Veoh l’alternativa a YouTube?

Read Full Post »

NAUDO

Non potete assolutamente perdervi questo chitarrista! Ha già più di 200 video su YouTube e devo dire che suona in modo incredibile… Guardate questo video, non sembrano 2 chitarre?

Questo è il link diretto al suo profilo, e una visita la merita: http://it.youtube.com/NAUDOPRD

Read Full Post »

Zopa&Boober

Questa settimana ho letto un interessante articolo su “Il Sole 24 Ore”. Già presente in USA e in Gran Bretagna, anche in Italia si sta provando un nuovo modo di offrire e ricevere prestiti di breve durata. Il Social Lending. Da una parte troviamo chi ha bisogno di un prestito, dall’altra chi ha dei risparmi da investire e tutto in “perfetto stile web 2.0”! Il tutto è abbastanza semplice: chi ha intenzione di chiedere un prestito specifica i suoi motivi, la sua situazione economico/personale ed il tasso d’interesse che è disposto a pagare, quindi l’investitore può decidere se partecipare o meno al finanziamento del prestito. Per motivi di sicurezza al richiedente viene assegnata una categoria (AA, A, B, C…) che dimostra la sua affidabilità nei pagamenti in base alla busta paga o se ha una casa di proprietà ecc… ed all’investitore non è permesso di finanziare interamente un prestito, ma solamente di parteciparne in piccole quote così da suddividere il rischio in caso di inesigibilità. Le società di intermediazione guadagnano con delle basse percentuali richieste sia a chi chiede sia a chi offre e si occupano solamente di far incontrare la domanda e l’offerta e nel caso ci sia bisogno di recuperare i mancati pagamenti. Per ora sono attive Boober, e Zopa che però è ancora in fase di invito.

Read Full Post »

FaceBookSono ormai due giorni che giro per FaceBook e mi piace un sacco! Caterina me ne aveva parlato ancora un mesetto fa, ma non avevo mai trovato il tempo per darci un’occhiata. L’anno scorso mi ero iscritto a MySpace, ma mi sembrava un po confuso e l’avevo abbandonato. Ieri comunque ho aggiornato la mia pagina e penso che da oggi ritornerò ad usarlo. Ma la priorità la detiene FaceBook che mi risulta più chiaro e mi ha sorpreso con tutte le applicazioni che si possono aggiungere al profilo.
Dopo l’aggiornamento su MySpace ho fatto subito amicizia con “Tone4Paul” che veramente sono fuori di testa!

Read Full Post »